domenica 31 agosto 2008

airportwatching




5 commenti:

francesca ha detto...

carina questa idea...
un po' come il nano da giardino in amélie ;)

Lesha ha detto...

argh, è vero...
dannazione!
ma ti è piaciuto quel film? a me il personaggio di amélie dava sui nervi.
ma devo ammettere che la trovata del nano era divertente.
però lesha è più alta e ha la testa più grossa (del nano intendo)

francesca ha detto...

oh cribbio devo confessarti che invece a me è piaciuto proprio tanto... assonanze caratteriali direi... oddio non picchiarmi :))

lesha ha detto...

ma no, non ti picchio nemmeno virtualmente!
odio ammetterlo ma temo di avere anch'io qualcosa in comune con quella bestiolina irritante di amèlie. anche un po' il carrè frangiato mi frega, e quella irresistibile tendenza ad ascoltare le afflizioni altrui e cercare di risolverle.
sai cosa aveva di bello quel film: i colori e poi anche mathiew kassovitz (era lui???)

besos

francesca ha detto...

era lui era lui ;)
il meraviglioso mathiew (regista dell'odio, n.d.r.)
anche io ho il carrè, ma non frangiato :P